redazione@bambinidiroma.com

Concerti per Bambini e Ragazzi

La Scuola popolare di Musica di Testaccio presenta i concerti per Bambini e Ragazzi che, come ogni anno, si svolgeranno la domenica mattina tra febbraio e marzo in concomitanza con il periodo di Carnevale.

I concerti rivolgono la loro attenzione sia a bambini piccoli, con musica da condividere con il genitore, che a bambini più grandi dove la recitazione, i costumi e la danza creano un ponte espressivo che favorisce l’ascolto del repertorio proposto.

Diversi gli approcci, diversi gli spettacoli e diverse le musiche: da quelle dei paesi del mediterraneo, alle danze della tradizione popolare, alla musica francese del ‘900 fino alla musica di Prokofiev per quintetto di fiati.

Il primo concerto (in collaborazione con l’AIGAM) proporrà la metodologia di E. Gordon: genitori e bambini saranno liberamente seduti nello spazio circondati da strumentisti. Sarà così possibile viaggiare spontaneamente attraverso musiche e melodie del mediterraneo.

Nel secondo incontro i bambini e i genitori saranno invitati a formare cerchi, girotondi e coppie per ballare insieme danze tradizionali.

Il terzo appuntamento sarà un incontro delicato e poetico con la musica del ‘900 francese eseguita da un pianoforte a quattro mani e illustrata da racconti, da danza, e costumi.

Ultimo concerto con un quintetto di fiati e una voce recitante per scoprire cinque meravigliosi strumenti e la celebre fiaba di Pierino e il lupo.

Programma:

Domenica 4 febbraio 2018 ore 11,00

Ma che musica!!!

In viaggio tra melodie del Mediterraneo
Un concerto per i più piccoli senza palco, senza platea, bambini e genitori seduti a terra circondati da musicisti.
Un’immersione libera e giocosa ma allo stesso tempo intensa e sensibile nelle musiche dei diversi paesi che si affacciano sul mediterraneo.
Ensemble Mediterrante dell’AIGAM a cura di Giusi Bulotta
Giusi Bulotta e Livio Fiorini – contrabbasso
Leonardo De Michele – clarinetto e chitarra
Edoardo Fiorini – sassofoni e flauto
Livio Fiorini e Leonardo De Michele – Percussioni

Musiche rielaborate dalla tradizione popolare 

Età: 0 – 3 anni. Si raccomanda di portare calzini antiscivolo e qualche copertina per i più piccolo

Domenica 11 febbraio 2018 ore 11,00

Danziamo il carnevale

Un concerto a ballo per bambini mascherati e non

Un concerto interattivo, un’occasione per ballare insieme piccoli e grandi danze italiane, francesi, balcaniche, greche… Principi, principesse, fate e mostri di Carnevale vi aspettiamo tutti !
Giulia Acciaroli – conduttrice dei balli

Marco Madana Rufo – organetto e fisarmonica
Alessandra Macaluso – oboe
Giovanni Squillacioti – percussioni
Musiche dalla tradizione popolare 

Età: dai 3 anni in poi

 

Domenica 25 febbraio 2018 ore 11,00

Un piano da favola

Note di piano a quattro mani e racconti intrecciati alla musica
Due sorelle una di terra e una di cielo guidano la sorella più piccola alla ricerca della

Luna. 
Uno spettacolo guidato dalla musica dove al pianoforte si alternano le parole, la danza e i tanti diversi costumi, un’occasione di incanto e di ascolto per tutti i bambini.
Irene Bruschi e Daniela Scaletti – pianoforte
Silvia Imperi – azione scenica

Musiche di M. Ravel, F. Poulenc, C. Debussy 

Età: dai 5 anni in poi

 

Domenica 4 marzo 2018 ore 11,00

Pierino e il lupo

Con il quintetto di fiati “Gianni Rodari”
Alla scoperta di cinque strumenti a fiato attraverso la celebre fiaba musicata da S. Prokofiev e per concludere una breve fiaba di Gianni Rodari.
Un’integrazione viva e stimolante tra i musicisti, la voce narrante e i giovani spettatori.
Francesca Timperi – flauto
Sandro Marchetti – oboe
Claudio Ripa – clarinetto
Simone Durante – fagotto
Stefano Dominici – corno
Voce recitante – Stefania Cassano
Età: dai 4 anni in poi
I concerti si terranno nella Sala Concerti della Scuola Popolare di Musica di Testaccio,

ex Mattatoio

Piazza Orazio Giustiniani, 4/a tel. 065759308   065750376   065759846

Prenotazioni 360.1025779 (sms o WhatsApp)

INGRESSO: € 10,00 adulti   € 7,00 bambini fino 14 anni

www.scuolamusicatestaccio.it

 

About the Author